Smau Napoli 2016

Smau Napoli 2016

Smau Napoli 2016 apre alle innovazioni del mercato: specializzazione intelligente e Open Innovation, collaborazione tra imprese e amministrazioni locali, tra imprese e nuovo ecosistema dell’innovazione. Questo e non solo all’edizione 2016 (è la quarta) di Smau Napoli di scena al Padiglione 6 della Mostra d’Oltremare il 15 e 16 dicembre p.v.

Alla due giorni napoletana dedicata all’innovazione per imprese e pubbliche amministrazioni presenti 50 aziende, di cui 22 startup e spin off e alcuni dei grandi player dell’innovazione come Aruba, Cisco, Intesa Sanpaolo, Microsoft e TIM. Tra il 15 e 16 dicembre, inoltre, ben 50 workshop e 8 Smau Live Show: saranno raccontati i casi concreti di 17 aziende e amministrazioni locali del Sud Italia, tra cui l’Aeroporto Internazionale di Napoli, il Gruppo Balletta, il Museo Campano di Capua, il Comune di Napoli, Innovaway, Andriani, Sky e Radio Kiss Kiss.

Apertura alla specializzazione dunque, la strategia scelta da un numero sempre maggiore di aziende che investe in innovazione. La realtà racconta di tante imprese del Nord che investeno in startup del centro sud: ben il 59% dei 5.149 soci corporate investe in startup fuori regione. E la Campania è strategica in questo contesto: è la quarta regione italiana, e prima nel Sud Italia, per numero di Startup, ben 422!

In questa edizione di Smau Napoli 2016 protagonisti turismo aerospaziale, economia circolare, internet delle cose e manifattura digitale. 20 le startup presenti con Sviluppo Campania, partner strategico di Regione Campania, tra cui 3D Civil Engineering Lab Srl, 3Drap s.r.l.s., Aeromechs srl, Bit4id srl, Biz In Bit s.r.l.s.,Centro Comunicazioni Srls, Direzione Hotel, Future Environmental Design – FED Spinoff, Immensive s.r.l.s., itacraft srl, LIAM S.r.l – Laser Innovation for Additive Manufacturing, LinUp srl, MegaRide s.r.l., Nexus TLC, Pandora Group S.r.l., Pertinet, Promarket 11 srl, Pushapp srl, Serviziavalore srl, Trans-Tech srl, a cui si aggiungono due startup di TIM #Wcap Accelerator Sentetic e TreeVoice. Startup, dunque, ma anche Distretti ad Alta Tecnologia e Aggregati della Regione Campania, filiere chiamate a costruire sistemi integrati di ricerca, innovazione e formazione in grado di fungere da propulsori della crescita economica sostenibile. Distretti e Aggregati saranno dunque protagonisti a Smau Napoli, dove dimostreranno concretamente ai visitatori i progetti di innovazione. Tra i presenti Atena Scarl, ente che promuove tecnologie innovative per propulsione e generazione di energia elettrica, sistemi di poligenerazione con celle a combustibile e tecnologie a idrogeno, sistemi di accumulo energia elettrica da fonti rinnovabili, biotecnologie per cattura di CO2. A Smau presenterà Hy-Bike: l’innovativa bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno e Hy-Biga, veicolo elettrico di preminente applicazione industriale per trasporto di merci in stabilimenti industriali. RITAM presenterà soluzioni innovative per fabbricare in modo più efficiente le palette di turbina in superlega destinate alle parti calde di motori aeronautici e tecnologie abilitanti, per aviazione generale e per velivoli senza, a basso impatto ambientale ed elevata autonomia. Il distretto STRESS, che opera sulle tematiche della sostenibilità, della sicurezza e della resilienza del costruito storico,  presenterà nZEB, per la definizione di standard e linee di indirizzo per la realizzazione di edifici a energia quasi zero in climi mediterranei. M.A.R.eA Network, Società Consortile costituita da Centri di Ricerca Pubblici e qualificate imprese industriali, capofila di un più vasto raggruppamento di Imprese, tutte operanti nei settori dei Materiali avanzati, delle Biotecnologie e dell’Agroindustria presenterà il m² verde, una mini serra che occupa una superficie di 1 metro quadro. E ancora, il Distretto Tecnologico Campania Bioscience, ente nato per coordinare e valorizzare il know-how scientifico e l’offerta industriale del territorio campano nell’ambito delle scienze della vita, sarà presente per incontrare startup e imprese operanti nei settori agroalimentare-nutraceutico, biomedicale-diagnostico, farmaceutico, che abbiano interesse ad avviare collaborazioni intorno a progetti di Ricerca e sviluppo industriale. Tra i distretti e aggregati presenti anche Distretto Aerospaziale della Campania, IMAST e MAR.TE Scarl specializzati nel trasferimento tecnologico e nel percorso di accompagnamento  verso nuove opportunità di Business.

Non mancheranno i grandi player del digital come Aruba, Cisco, Microsoft e TIM, ciascuno con offerte di prodotti e soluzioni volti a guidare la trasformazione digitale delle aziende: dalle soluzioni di Cloud Hosting di Aruba Business, a quelle presentate da Microsoft per innovare il modo di lavorare delle imprese, tra cui Windows 10, fino a TIM con la proposta TIM OPEN, la nuova piattaforma b2b per sviluppatori e startup, e le innovative soluzioni cloud disponibili per le piccole e medie imprese attraverso il portale Nuvola Store. Tra i protagonisti anche H-Farm, NaStartup, Città della Scienza, 012Factory, il primo centro di contaminazione in Italia per l’innovazione delle imprese e Intesa Sanpaolo che presenterà Intesa Sanpaolo Marketplace, la piattaforma digitale che favorisce l’interazione tra imprese facendo incontrare domanda e offerta di tecnologia.

Nel calendario della Mostra d’Oltremare arrivano gli Smau Live Show, eventi tematici di 50 minuti ciascuno divulgati anche in streaming: manager di imprese del territorio vincitrici del Premio Innovazione Smau parleranno di fabbrica 4.0, smart communities, agrifood e-ealth e di innovazione nel mondo dei servizi preceduti dagli speed pitching in cui in solo 90 secondi startup e aziende presenteranno progetti, prodotti o servizi pronti per essere impiegati nel mercato. Altra novità di questa edizione è il Corporate Meeting, appuntamento di 50 minuti in cui le imprese si presentano alle imprese attraverso un format innovativo che, oltre a prevedere un momento finale conviviale, predispone una fase successiva one-to-one a seconda delle richieste dei partecipanti. 50 i workshop in programma all’interno delle 3 arene del Padiglione a cura di analisti, docenti e professionisti.

Smau Napoli quindi sarà l’occasione per aziende e startup di incontrare il mercato e stringere accordi attraverso momenti di relazione diretta. Per guidare i visitatori nella scelta dei contenuti più adatti alle loro è attivo gratuitamente da giorni un servizio di Personal Shopper per l’Innovazione, lo Smau Discovery, che supporterà i visitatori nell’identificazione dei percorsi, nella costruzione di un’agenda di incontri personalizzata one-to-one, nella selezione di workshop di aggiornamento e dei partner più efficaci.

Vota questa Frase