Bellissima - Film 1951

Bellissima (1951)

Cesare Zavattini sottoscrive il soggetto di questo film, che mostra la disperata illusione di una madre, la quale, pur di portare la sua bambina sotto le luci della ribalta, non esita ad esporsi al ridicolo, alla scaltra furbizia di gente senza scrupoli e alla bruciante disillusione. La vita di borgata, gli affanni quotidiani. Si tenta il tutto per tutto pur di affrancarsi da un’esistenza fatta di stenti. Emblematica nel film Bellissima, del 1951, la scena delle madri che si contendono l’attenzione del regista, elogiando le qualità delle proprie bambine e polemizzando con le altre partecipanti per un’eventuale agevolazione ottenuta. Nannarella, l’intensa e smisurata Anna Magnani, ben si connatura con il ruolo infaticabile della popolana genitrice piena di speranze, pronta a prendere a pugni il mondo pur di garantire alla sua piccola un po’ di celebrità. Insomma: uno dei film da vedere assolutamente!

Trama del film Bellissima

Il regista Blasetti cerca un volto nuovo per un film da girare a Cinecittà. La signora Cecconi ascolta alla radio di questa audizione e accorre con la sua figlioletta Maria. Il marito Spartaco è all’oscuro dei suoi piani, perché contrario a tali velleità artistiche, che Maddalena Cecconi ha dovuto sopire per sé nell’arco della sua vita. Con grossi sacrifici e lucrando sulle rate per il pagamento della casa, garantisce alla bambina le pose da un fotografo, un abitino dalla sarta e le fa prendere lezioni di danza. Durante una visita a Cinecittà, conosce Alberto Annovazzi, il quale le estorce cinquantamila lire, che utilizza per comprarsi una Lambretta, millantando di poter intercedere presso il regista, essendo un assistente, per un occhio di riguardo nella scelta finale della protagonista. Ma la signora Cecconi si accorge che Alberto è una simpatica canaglia e quando tenta anche di farle delle avances lo respinge, allontanandolo. Essendo una donna energica e intraprendente, riesce di nascosto ad assistere nella fase del montaggio, al provino della piccola Maria, che però, travolta dall’emozione, piange senza freno, scatenando l’ilarità della troupe. Mortificata e offesa, Maddalena finalmente comprende che le sue attese le hanno stravolto la ragione e hanno fatto della sua bambina un oggetto di scherno e di derisione. Ha messo a repentaglio la sicurezza economica della sua famiglia ed il rapporto con suo marito. Va in giro per la città, sconvolta e contrita. Quando torna a casa viene a sapere che, nonostante tutto, Maria è stata scelta per la parte, ma ormai il dolore ha cancellato l’entusiasmo per cui rifiuta e riabbraccia suo marito riconquistandone la stima e l’affetto.

Interpreti e Cast del film Bellissima

Anna Magnani / Maddalena Cecconi
Walter Chiari / Alberto Annovazzi
Gastone Renzelli / Spartaco Cecconi
Tina Apicella / Maria Cecconi
Tecla Scarano / Tilde Speranzoni (maestra di recitazione)
Linda Sini / Mimmetta
Arturo Bragaglia / Fotografo
Lola Braccini / Moglie del Fotografo
Teresa Battaggi / Madre snob
Gisella Monaldi / La portinaia

Scheda tecnica del film Bellissima

Paese: Italia
Durata: 102 minuti
Genere: Drammatico
Anno: 1951
Regia: Luchino Visconti
Assistente alla regia: Franco Zeffirelli
Soggetto: Cesare Zavattini / Suso Cecchi D’Amico
Sceneggiatura: Luchino Visconti / Suso Cecchi D’Amico / Francesco Rosi
Fotografia: Paul Ronald Pellet / Piero Portalupi
Montaggio: Mario Serandrei
Scenografia: Gianni Polidori
Costumi: Piero Tosi
Musica: Gaetano Donizetti

2 (40%) 1 vote