Ghost - Film

Ghost: film con Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg

Se l’amore vero riesce a superare tutte le barriere, allora come non credere che anche dopo la morte, la persona che per noi ha provato questo sentimento così audace e imperituro, non possa accompagnarci come un’ombra per proteggerci e accarezzarci con la sua aura? Molti penseranno che c’è un che di paranoico e raccapricciante in quest’idea. Ma, in realtà, è terribilmente romantico pensare che l’essere che agognavamo e che per malasorte ci ha dovuto abbandonare fisicamente, continui a starci vicino e non si abbandoni alla “luce”, col proposito di rimanere tra i meandri dell’esistere spersonalizzato. Il film Ghost, affronta nel modo più delicato e sensibile il tema del trapasso non cosciente e della volontà di rimanere non transitando nell’oltre, accanto alla persona che si desidera.
Il pericolo, i raggiri, il tradimento di un amico, la vendetta, tutti questi sentimenti impediranno al protagonista di abbandonare il nostro mondo, per porre rimedio e difendere la sua ragazza, anche grazie all’aiuto di una sconclusionata e simpatica medium. La volontà è la più grande forza che l’uomo possiede e anche essere un fantasma può dare i suoi frutti se si crede in sé stessi. Il finale appagante è scontato ma non per questo rende insoddisfatti nella visione di questa pellicola degli anni Novanta, che valse un premio Oscar, un Golden Globe ed un premio Bafta alla brava Whoopi Goldberg ed un Oscar a Bruce Joel Rubin per la migliore sceneggiature originale. Essendo il film prediletto della mia mamma, mi è molto caro e quando viene trasmesso in Tv non possiamo fare a meno di vederlo, lasciandoci cullare dalle note di “Unchained Melody”, un brano degli anni Sessanta ancora oggi attualissimo. Girato negli Stati Uniti, “Ghost” ha guadagnato oltre 500 milioni di dollari ed ha come protagonista Patrick Swayze, l’attore ballerino presente nel film Dirty Dancing girato qualche anno prima, del quale vi ho già parlato. Ed è presente Demi Moore, che col suo faccino acqua e sapone, regala sguardi trasognati e occhi umidi e comunicanti. Ognuno di noi può immedesimarsi in questa storia e fare a botte con la propria pragmaticità. Il bello è che nessuno può contestare l’esistenza di ombre a noi vicine, né asserire la loro veridicità. Ognuno sceglie di credere se ne è felice. Insomma: uno dei film da vedere assolutamente!

Trama del film Ghost

Molly e Sam, dopo essersi recati a teatro, stanno rientrando a casa. Sono molto innamorati ma lui ha difficoltà nel pronunciare a parole quello che prova. Willie Lopez, un ladro di dubbia fama, li sorprende in un vicolo e tenta di derubarli, ma quando Sam tenta di difendersi, viene accoltellato. Molly comincia ad urlare chiedendo aiuto e abbraccia il compagno morente. A quel punto l’uomo si rende conto di essere diventato uno spettro e si sente perduto ma non accetta di passare oltre. Non potendo dimostrare a Molly di essere ancora vicino a lei, Sam chiede aiuto ad Oda Mae, una fanfarona che si proclama sensitiva e che grazie a lui scoprirà di possedere davvero il “dono”. Facendo le sue indagini, il fantasma scopre che il mandante del delitto è il collega Carl Bruner, il quale collabora con la malavita e sposta fondi, dalla banca in cui lavora su conti non intercettabili, per acquistare droga. Sam è stato ucciso perché ha scoperto senza volerlo quel riciclaggio ed ha creato una password che impedisce l’accesso. Carl vuole a tutti i costi recuperarla e non intende fermarsi dinanzi a nulla. Grazie all’aiuto di un altro fantasma che vive nella metropolitana, Sam impara e far muovere gli oggetti ed in questo modo fa capire alla sua fidanzata che è ancora lì con lei, servendosi di Oda Mae come corpo tramite per poterla accarezzare ancora una volta. Sotto il nome di Rita Miller la sensitiva si reca in banca e preleva i quattro milioni di dollari che Carl gestisce, devolvendoli ad una comunità di suore. Così diviene capro espiatorio della furia del faccendiere e di Lopez che vogliono ucciderla. Ma Sam la difende spaventandoli, fino a che entrambi muoiono andando all’Inferno. A quel punto il suo compito è terminato. E’ ora di andare in Paradiso. Saluta Oda Mae e si palesa a Molly in uno sfolgorio accecante dicendole quel “ti amo” tanto agognato. Non è un addio ma un arrivederci. La morte non fa più paura perché è solo un passaggio per ricongiungersi e non abbandonarsi mai più.

Cast del film Ghost

Demi Moore  /  Molly Jensen
Patrick Swayze  /  Sam Wheat
Whoopi Goldberg  /  Oda Mae Brown
Rick Aviles  /  Willie Lopez
Tony Goldwyn  /  Carl Bruner
Angelina Santiago  /  Rosa Santiago
Vivian Bonnell  /  Ortisha
Armelia McQueen  /  sorella Oda Mae
Gail Boogs  /  sorella Oda Mae
Stephen Root  /  sergente di polizia
Vincent Schiavelli  /  fantasma metropolitana
Charlotte Zucker  /  impiegata banca
Phil Leeds  /  fantasma ospedale
Sharon Breslau  /  fantasma del cimitero
Mike Jittlov  / spiriti malvagi
Sondra Rubin  /  suora
Faye Brenner  /  altra suora
Said Faraj  /  tassista

Scheda tecnica del film Ghost

Anno:  1990
Genere:  sentimentale / drammatico  /  fantastico
Paese:  USA
Durata:  122 minuti
Regia:  Jerry Zucker
Montaggio:  Walter Murch
Soggetto e Sceneggiatura:   Bruce Joel Rubin
Musiche: Maurice Jarre
Fotografia:  Adam Greenberg
Scenografia:  Jane Musky
Effetti speciali:  Terry D. Frazee, Katherine Kean, Bruce Nicholson, Richard Edlund
Casa di produzione:  Paramount

Vota questa Frase